Orvieto – Tra storia e natura

oste-del-re-orvieto
Orvieto, città di epoca etrusca, si erge una rupe di tufo molto antica, il suo centro storico vanta moltissime ricchezze come palazzi nobiliari medievali e rinascimentali, chiese, necropoli etrusche e resti di origine etrusca esposti nei musei archeologici e civici. Per quanto riguarda la parte monumentale, Orvieto vanta architetture uniche nel suo genere come Il Duomo ed il Pozzo di San Patrizio. La città offre innumerevoli attrattive tra le quali il Pozzo della Cava, la Torre del Moro, il Palazzo del Capitano del Popolo ed i sotterranei della città (Orvieto Underground). Orvieto ospita anche molteplici eventi e rassegne musicali. Tra i principali appuntamenti annuali ricordiamo la festa del Corpus Domini con la sfilata del corteo storico, Umbria Jazz Winter, Orvieto con Gusto, Umbria Folk Festival e Orvieto Food Festival. Per maggiori informazioni sulla città di Orvieto vi invitiamo a consultare il sito www.orvietoviva.com
 
Nelle vicinanze è possibile raggiungere Bolsena ed il suo lago (a 14 km da Orvieto) seguendo la SS Cassia verso Viterbo, è possibile raggiungere in pochi minuti il lago di Bolsena, uno dei più puliti d’Europa. Di origine vulcanica, il lago di Bolsena è costellato, lungo tutto il suo perimetro, da abitati, ristoranti e da spiagge sia con piccoli stabilimenti sia libere.
 
Bolsena, città di origine etrusca, è legata ad Orvieto dal famoso “Miracolo di Bolsena” del quale ricorre il 750° anniversario. È stato istituito un Giubileo Eucaristico Straordinario in occasione di questa ricorrenza. Nel paese, una visita è d’obbligo alla bella basilica di Santa Cristina ed al Castello Monaldeschi, sede attuale del museo territoriale. Da Bolsena vale la pena visitare il grazioso borgo di Capodimonte, approfittando della possibilità di fare un suggestivo giro in battello del lago e verso le due Isole, Isola Bisentina e Isola Martana. Proseguendo lungo il perimetro del lago si trovano altri centri abitati molto carini come San Lorenzo Nuovo e Marta. Proseguendo invece in direzione Viterbo, vale la pena fermarsi a Montefiascone con la bella Rocca dei Papi e la chiesa di Santa Margherita.
 
Civita di Bagnoregio (a 12 km) verso il paese di Bagnoregio, in direzione Viterbo, si scopre il borgo di Civita, un paesino ormai quasi disabitato ma ricco di attività commerciali, collegato al resto del mondo da un lungo e affascinante ponte da percorrere a piedi. Una visita a questo borgo è assolutamente consigliata per ritrovarsi catapultati in un luogo senza tempo. Molto bella la suggestiva vista circonstante della Valle dei Calanchi ed il vicino Parco Naturale di Lubriano: un percorso immerso nel verde per delle rilassanti passeggiate a stretto contatto con la natura. Torre Alfina: altro borgo che come Civita è stato classificato tra i più belli d’Italia. L’intero abitato è circondato da una zona verdeggiante, dominato dal magnifico castello Monaldeschi, stupenda costruzione. Nei pressi del castello si trova un bosco “monumentale” con enormi sassi e alberi di alto fusto, ed incastonato in questa natura si trova il mausoleo gotico del nobile marchese E.Cahen a cui si deve anche la costruzione della spettacolare villa liberty (Villa La Selva o Villa Cahen) arroccata nei boschi della selva di Meana in località Allerona.
 
Todi: (a circa mezz’ora di auto), questa bella città umbra la si raggiunge passando per la zona del lago di Corbara e del parco fluviale del Tevere, un ambiente protetto molto panoramico e suggestivo ideale per gli amanti della pesca sportiva e delle escursioni a piedi o in mountain bikes. Nella città di Todi sono da visitare il centro, con la bellissima Piazza del Popolo, il Duomo, il  Palazzo dei Priori e le cisterne romane. Appena fuori la città invece si segnala il maestoso santuario della Consolazione. Vicino a Todi si trova anche il piccolo borgo di Montecastello di Vibio, segnalato tra i borghi più belli dell’Umbria e dove ha sede l’originale “teatro piccolo” che, come suggerisce il nome, ha la caratteristica di essere il più piccolo teatro al mondo.